Il governo degli Stati Uniti vuole combattere il crimine con monete criptate

Sono rimaste solo due settimane dal 2016 e il bitcoin sembra essere impegnato a “recuperare”. Per molto tempo gli analisti hanno previsto che il bitcoin avrebbe raggiunto gli 800 dollari USA entro la fine dell’anno. Guardando agli ultimi giorni, questo potrebbe diventare realtà. Attualmente bitcoin è scambiato a 791 dollari ed è quindi a soli 9(!) dollari di distanza da questo ostacolo.

Ma non tutti celebrano questo sviluppo. Il governo degli Stati Uniti è ancora in giro con l’idea che il bitcoin è la valuta più popolare per criminali e terroristi. E probabilmente usano la moneta digitale per le loro atrocità.

La criminalità legata ai bitcoin code è relativamente bassa negli Stati Uniti

Tuttavia, alcuni rappresentanti ritengono che i terroristi potrebbero creare una moneta criptata di Bitcoin code così anonima e potente che non c’è modo di scoprire l’identità dei cospiratori. Monero, Zcash, ShadowCoin…..?

Joshua Baron, crittografo teorico e matematico di Rand Corp., condivide le sue conoscenze con un think tank del governo americano. La sua missione? Scopri se i nemici della nazione vogliono creare una tale moneta. Attualmente non vi sono prove che il denaro anonimo sia stato sviluppato in questa forma.

“Stiamo cercando di trovare il modo per il governo di prevenire nuove valute virtuali per terroristi, attori non statali e separatisti”, ha detto.

Juan Zarate, consulente senior di un think tank di washington per studi strategici e internazionali, ha lavorato sui temi della trasparenza nelle valute digitali. Finora ha combattuto attivamente la criminalità basata sul denaro nel settore della crittografia. Nel 2003, ha guidato un team di esperti del Tesoro per congelare i conti personali dei nemici americani per “provocare problemi”. Ha spiegato che il modello che hanno introdotto previene i grandi crimini e che il governo non deve preoccuparsi troppo.

“Ora abbiamo reso molto difficile per i membri dello stato islamico ricevere o inviare denaro in tutto il mondo”, ha detto. “Anche l’Iran è nei guai”.

In primo luogo, i funzionari del Tesoro osservano e lasciano passare lo sviluppo di bitcoin e di altre valute cripto. Tuttavia, mantengono un occhio critico sullo sviluppo per essere presenti in tempo se succede qualcosa di insolito.

Commento di Danny de Boer

“Tale denaro anonimo non esiste ancora? Ricordiamo il teatro di sicurezza per Zcash. Qui pongo, tra le altre cose, la seguente domanda: “Il governo federale non vuole che la sorveglianza degli Stati nazionali WhatsApp e Co. sia vista come potenziale aggressore di questa moneta? All’epoca in cui ho scritto questo articolo, era solo una conclusione logica. Ad essere onesti, sono sorpreso che dopo poco più di mezzo mese vediamo più o meno prove di tali attività.

Non è che non me l’aspettavo. Piuttosto, sono sorpreso di quanto velocemente tali informazioni siano rese pubbliche e di come qui sia più o meno “detto dal fiore” che le valute digitali anonime possono essere viste come armi terroristiche”.